Tribunale Internazionale sugli Sfratti » Sessioni » ITE 2019 Sessione sui cambiamenti climatici

ITE 2019 Sessione sui cambiamenti climatici

Cumbre Social por la Acción Climática: Resumen de 10 días de aprendizaje en un gran evento por el clima

En el Centro Cultural Tío Lalo Parra de Cerrillos se albergó la Cumbre Social por la Acción Climática. Durante 10 días,  y en paralelo a la COP 25 que tuvo lugar en Madrid, diversas organizaciones de la sociedad civil se reunieron para generar múltiples actividades en torno a la crisis climática Y es que, a pesar de que la COP fue trasladada a Europa, la Cumbre Social por la Acción Climática nunca estuvo en duda.

Comunicato finale del Vertice Sociale per il Clima - Il mondo si è svegliato davanti all’emergenza climatica - Ce ne andiamo molto più forti che mai

Il Vertice Sociale per il Clima (Cumbre Social por el Clima) ha rappresentato uno spazio fondamentale per la contestazione sociale alla COP25. Dal momento in cui abbiamo ricevuto la notizia improvvisa di creare questo spazio in un tempo record, ci siamo impegnati ad essere l’altoparlante delle richieste delle comunità del Sud del mondo e, in particolar modo, dei movimenti sociali di America Latina e Cile, la cui voce voleva essere messa a tacere.

Il Tribunale Internazionale degli Sfratti denuncia le violazioni del diritto alla casa e alla terra e chiede politiche climatiche basate sui diritti umani a partire dalla moratoria degli sfratti

La Sessione sui cambiamenti climatici del Tribunale Internazionale degli Sfratti, nona dalla sua creazione nel 2011 da parte dell'Alleanza Internazionale degli Abitanti nell'ambito della Campagna Sfratti Zero, ha analizzato le violazioni dei diritti umani relative al diritto alla casa e alla terra di 8 casi di tutti i continenti, casi paradigmatici dei 280 milioni di persone in tutto il mondo sotto la minaccia di sfratto a causa dei cambiamenti climatici.

Tribunale Internazionale degli Sfratti, sessione sul Cambiamento Climatico – due sedute in una: Santiago del Cile e Madrid

A seguito della decisione di spostare la COP 25 a Madrid dopo la rinuncia del governo cileno di fronte alla mobilitazione sociale di massa nonostante l'intervento militare, l'AIA, assieme al Comitato organizzativo dell'ITE (FIMA, SCAC, Techo Chile, Techo International, UKAMAU, ATTAS-FRACTAL, Mesa Social por la Vivienda Digna y la Ciudad Justa) e alla  Plataforma Afectados por la Hipoteca e agli Ecologistas en Acción, ha deciso di raddoppiare la sessione dell'ITE, una a Santiago del Cile e una a Madrid, parallelamente alla COP 25.

280 milioni di sfollati: un Tribunale parallelo alla COP 25 darà voce alle vittime. Inviate i vostri casi fino al 13/10/2019!

Il riscaldamento globale, una questione "ardente" del nostro tempo, che si riflette quotidianamente sulla frequenza del suo impatto sulle disuguaglianze in tutto il mondo, su persone e regioni vulnerabili, avrà conseguenze significative sull'aumento della povertà estrema entro il 2030.

Fanno innalzare la temperatura del pianeta e vi sfrattano! Non restate in silenzio: condividete il vostro caso di sfratto! ENTRO IL 13/10/2019!

Il Tribunale Internazionale sugli Sfratti lancia un Appello internazionale per accertare casi concreti di sfratto e sfollamento da abitazioni e terreni per la sua sessione sui cambiamenti climatici che si terrà nel quadro del Forum parallelo alla COP 25 (Santiago del Cile, 2 e 10 dicembre 2019)